ANNA NATALE IN ARTE: ANNA DAI TACCHI ROSSI

PINKIE: Voglio raccontare la mia conoscenza di Anna Natale, in arte” ANNA DAI TACCHI ROSSI”.

A marzo, sono stata tre giorni, all’evento di Carina Fisicaro a Riccione, DONNA ON, davvero una bella esperienza da vivere, e rivivere sicuramente, almeno una volta all’anno. Tante donne si riuniscono per stringere relazioni, per crescere, per ritrovarsi, poter evadere dalla quotidianità, e potersi ricaricare.

E’ esattamente quello che è successo a me.

Proprio in questo evento, ho visto, e conosciuto per la prima volta ANNA, in seguito ho scoperto il suo “ANNA DAI TACCHI ROSSI.”

Lei mi è piaciuta subito!!! All’inizio dell’evento, subito il primo giorno, Anna insieme ad altre donne facenti parte dello staff, è salita sul palco, emozionata, dove si è presentata ed ha raccontato  un po’ di se e della sua vita. Ma quello che mi ha colpito è stata la sua energia, la sua carica, il suo desiderio sincero di trasmettere qualcosa di positivo un messaggio da ricordare  per le altre donne.

Veramente un bel ricordo da tenere,  di quell’evento.

Direttamente dalle sue parole, ecco il suo percorso, ecco la sua vita, buona lettura.

UN PO’ DI ME

ANNA DAI TACCHI ROSSI : Mi chiamo Anna Natale, in arte Anna dai Tacchi Rossi e sono abruzzese. Sono una ragazza dai mille interessi, iperattiva (troppo alle volte), con tanta voglia di fare e conoscere. Ogni argomento nuovo che incrocia il mio cammino, lo faccio mio e lo integro a quella che ho capito essere la mia missione: aiutare le donne a riconnettersi alla propria femminilità e sensualità, grazie anche ai tacchi.

Ma partiamo da quando tutto questo non era ancora chiaro a me.”

Esistiamo noi con le nostre storie e momenti.

ANNA DAI TACCHI ROSSI

STORIA

ANNA DAI TACCHI ROSSI : “Da ragazzina sono stata sempre molto timida e non facevo mai nulla per essere al centro dell’attenzione. Ho avuto un’adolescenza come tante altre, ero una ragazza che non si piaceva, si credeva brutta, sbagliata e che per ottenere del bene dovesse per forza dimostrare che era brava e perfetta.

Oddio!!! Queste due caratteristiche ci sono ancora, ma negli anni, sono riuscita a dominarle tantissimo, ma ho ancora un po’ di strada da fare.

Mi sono laureata in Architettura, sezione Pianificazione con 110 e Lode e da più di 10 anni lavoro nel settore delle energie rinnovabili.

Il mio essere eclettica mi ha però portata ad affiancare all’architettura una passione, i Tacchi, il ballo e lo yoga in volo.

Cosi da circa 5 anni aiuto le donne a far pace con i tacchi ed insegno loro come avere un portamento elegante, sicuro con un pizzico di sensualità nella vita di tutti i giorni.

Infatti nell’estate del 2015 ho visto online la possibilità di un Master della Stiletto Academy che mi abilitasse a diventare una Stiletto Coach, così in un momento di ricerca interiore, ho detto sì alla cosa apparentemente più assurda che potevo fare, ed oggi eccomi qui!

Il passaggio da ragazzina timida che non si piaceva affatto a “Esperta di Tacchi e Maestra di Portamento” è avvenuto quasi naturalmente, seguendo quel sentire personale che mi chiamava ad essere esattamente ciò che ero (sono) destina ad essere.”

A tutto questo negli ultimi 2 anni si è affiancato anche un percorso di certificazione per diventare una Mentore di DonnaON. Anche qui tutto nato sul web, ho incrociato il progetto di DonnaON navigando online ed oggi eccomi qui a perseguire questo nuovo traguardo.

Insomma tutta la mia evoluzione è partita, si è sviluppata e continua ad evolversi grazie al mondo del Web, a cui devo tanto!

 

OGGI

Oggi sono Anna dai Tacchi Rossi, Esperta di Tacchi, Maestra di Portamento & Gestualità Femminile e Personal Shopper per i Tacchi e prossima alla certificazione per diventare Mentore di DonnaON (tutto qui, per ora…).

Voglio trasmettere un messaggio importantissimo e che da un po’ rimbalza sui social e nei media,  che è

NESSUNA E’ SBAGLIATA MAI !!!!

Che non è sbagliato indossare i tacchi alti, non è sbagliato non saperci camminare, non è sbagliato avere dolore, non è sbagliato sentirci belle, femminili, sensuali e tutti gli aggettivi, stereotipi e convinzioni che limita ogni donna d’oggi.

Con il mio progetto miro ad aiutare le donne a sentirsi sicure ed eleganti sui tacchi, ma anche senza; ad avere un portamento che le faccia star bene e ad acquistare i tacchi giusti per loro.

In un due parole consapevolezza e risveglio.”

La stessa consapevolezza e risveglio che ho vissuto io a seguito delle prove che la vita mi ha posto sul mio cammino. Alcune più dure delle altre, ma grazie ad esse sono la donna determinata e piena di sogni da realizzare che sono oggi.

 

CONSAPEVOLEZZA ED EMOZIONE

ANNA DAI TACCHI ROSSI : “Circa un anno e mezzo fa ho capito che potevo farcela. Prima  “giocare coi tacchi”  lo facevo veramente per gioco…poi con il tempo ho capito che per me aveva un valore grandissimo e così mi sono concessa del tempo per ascoltare cosa veramente desideravo fare.

Questa consapevolezza è sbocciata dopo un periodo nero. Mi ero buttata a fare cose lontane dai tacchi e dal portamento, che mi facevano star male dentro. Non mi sentivo me stessa, o meglio incompleta.

Ero persa, ma è stato il giusto percorso per arrivare a sentire la GIOIA più profonda, seguita da una infinita serenità.”

Le occasioni  per nuove consapevolezze ce ne sono state, ognuna con un messaggio differente. Tipo quando mi trovai a vivere (in piena adolescenza) la perdita dei capelli.; non mi sono arresa a quello che i medici mi dicevano.

Ho fatto ricerca, ho imparato ad ascoltarmi e trovare strade alternative. Mentre lo vivevo neanche me ne rendevo conto… è stato dopo, forse quando aprii il mio primo blog MeStessadesso nel 2012 (oggi chiuso) che mi resi conto di cosa avevo fatto.

Noi donne dimentichiamo spesso quello che facciamo, dimentichiamo spesso di riconoscerci il nostro valore.

 

OSTACOLI

ANNA DAI TACCHI ROSSI : “Ostacoli ce ne sono stati e come! La vita del Mulino Bianco è solo pubblicità e ci fa perdere contatto con la realtà della vita vera. Come accennavo prima ho vissuto la perdita dei capelli, che per una ragazza in piena adolescenza è stato uno degli ostacoli più grandi. A differenza delle grandi malattie, perdere i capelli per una donna è davvero complicato perché è impossibile nascondere e tutti ti chiedono “ma stai perdendo capelli?” come se fosse una risposta semplice da dare.

Per di più i capelli in una donna sono anche segnale di femminilità e guardarsi allo specchio e sentirsi impotenti non lo auguro a nessuna. Non era una malattia da curare, semplicemente i capelli cadevano ed io non potevo fare nulla.

Come non lasciarsi travolgere e abbattere? Sono stata travolta ed anche molto male, piangevo e se già il rapporto con la mia autostima era del tutto inesistente, questo episodio rischiava di mandarmi molto giù…e per un po’ ci stava riuscendo.

Tentai tutte le strade, ma quella che funzionò fu trovare la forza dentro di me. Avevo deciso che avrei cambiato quella situazione. E ci sono riuscita. Oggi non ho la folta chiamo dei miei 15 anni, ma sono in armonia con me stessa, che è la cosa più importante che ci sia.

La cosa che mi ha aiutata a trovare quella forza è stato un PC, una connessione flebile e la mia determinazione a trovare una soluzione a tutti i costi.

Ricordo che passavo le nottate al PC, leggevo blog, ricerche scientifiche, forum specifici e storie di donne che stavano vivendo la mia stessa storia. Da qui ho tratto le mie conclusioni, iniziato a provare cose nuove e quando mi trovavo al cospetto dei dottori, sapevo di cosa mi parlavano e descrivevo dettagliatamente tutto.

Se non avessi avuto tutto questo oggi probabilmente sarei ancora in un angolo ad asciugare le lacrime per i miei pochi capelli.

Da questo momento in poi il mondo del Web divenne il mio più grande alleato, qualsiasi cosa io abbia intenzione di approfondire o conoscere, la prima azione è cercare nell’etere.

Così come quando qualche tempo fa mi era stato velatamente imposto di non poter più fare una cosa che mi stava dando tanto. Sul momento mi è crollato il mondo addosso, e per mesi sono stata male…. Anche in questa situazione, il mio alleato si è rivelato un Pc e (in questo caso) una super connessione. Mi sono messa al pc ed ho cercato tanto, letto tanto, approfondito, individuato risorse importantissime e trovato la via d’uscita.

 

SEGUIRE IL FLUSSO

ANNA DAI TACCHI ROSSI : “Seguire il flusso, invece di opporvi resistenza (ma non è sempre semplice).

Fermarsi ad ascoltare, e subito dopo chiedersi “bene Anna, cosa puoi fare?” e guarda caso la risposta prevedeva sempre un’altra domanda su un PC.

La prima azione è sempre stata la conoscenza, studio tantissimo qualsiasi cosa e grazie a questo creo delle fondamenta solide su cui ho eretto la mia sicurezza.

 Gli ostacoli fanno parte della vita di ognuno di noi e io non li ho superati, ma attraversati, scortata dalla sacra convinzione che qualsiasi cosa mi accadeva per un perché. Che sia stato rafforzare un aspetto di me o evolverne un altro; sono arrivata alla conclusione che la vita è una palestra, ti mette alla prova continuamente con piccole e grandi situazioni, e se impari a vederla così potrai sentirti timoniere della tua barca.

E solitamente la prima azione è la conoscenza, studio tantissimo qualsiasi cosa e grazie a questo creo delle fondamenta solide su cui erigere la mia sicurezza.”

 

ANNA DAI TACCHI ROSSI

VITTORIE

ANNA DAI TACCHI ROSSI : ” La strategia più grande e su cui lavoro ancora è avere pochi obbiettivi chiari e pianificarli nei minimi particolari. Per me è una grande forzatura, ma è una risorsa importantissima, perché se so per tempo cosa fare e come muovermi riesco a fare di più in meno tempo. Così sono più efficiente e arrivano nuove idee.

Ma anche avere sete di conoscenza, sempre. C’è sempre una nuova idea dietro un qualcosa di nuovo che incrocia il vostro cammino.

La mia vittoria più grande è sentirmi dire “Anna, Grazie. Mi hai fatto sentire a mio agio e trasmetti femminilità in modo naturale”. E la cosa mi meraviglia ogni volta che me lo dicono ai corsi, io lo faccio perché ci credo, perché ha cambiato la mia vita e desidero accendere una piccola luce nelle vite di altre donne.”

 

FUTURO  E  SOGNI

ANNA DAI TACCHI ROSSI : “I miei sogni per il futuro vanno tenuti buoni, perché c’e ne sono tantissimi e ambiziosissimi.

Sicuramente sogno una cabina armadio che contenga tutte le mie scarpe. Una mega scarpiera in cui passare anche intere giornate per riconnettermi (io lo faccio cosi, con i tacchi ai piedi).

Ma anche di creare un mega evento annuale dove tantissime donne, senza alcun limite di età, sesso o peso si uniscano per “sentire, un passo alla volta, quanto sono femminili, sensuali, insomma donne!”.

Anche scrivere un libro su una ragazzina timida e la sua evoluzione, ho sempre voluto farlo e so che lo farò per trasmettere alle future donne che sono speciali, assieme ad avere una linea di Tacchi Rossi (si, solo rossi) per ogni occasione.

Insomma, sono un tantino ambiziosa ed eclettica, e la cosa è assolutamente stimolante!

 

 

ANNA DAI TACCHI ROSSI

WEB

ANNA DAI TACCHI ROSSI : “Il mondo del WEB cambierà perché ha la capacità di far emergere talenti, connettere persone e diffondere un messaggio molto più velocemente. Permetterà la nascita di nuove professioni, come sta già accadendo, ma anche di dare l’occasione alle persone di formarsi. L’ignoranza è solo una scusa al giorno d’oggi.

Ripercorrendo la mia storia posso dire che è uno strumento di forza, utile a non arrendersi alla prima battuta d’arresto che ci si prospetta e fondamentale per prepararsi al confronto.

Oggi,  se anche tu vuoi avvicinarti a me,  puoi trovarmi attraverso questi canali:

PAGINA FACEBOOK

GRUPPO FACEBOOK

INSTAGRAM

Sarò felice se verrai a trovarmi.”

 

CONSIGLIO PER LE DONNE

ANNA DAI TACCHI ROSSI : “Il mio consiglio è quello di sentirsi all’altezza dei propri sogni, SEMPRE!

E’ questo il mio motto, e se oggi è uno di quei giorni in cui non ti senti proprio all’altezza, ecco prendi un paio di Tacchi, i più belli, indossali, accendi la musica, lascia per 5 minuti i tuoi problemi fuori dalla parta e ascolta la vocina della donna dentro di te.

Lei conosce il tuo valore, sa che non sei sbagliata (non lo sei stata mai) e fidati di quello che il tuo intuito ti sta sussurrando “Donna, tu puoi fare della tua vita ciò che vuoi, non aspettare chissà quale giorno, quel giorno è già oggi”.

 

ANNA DAI TACCHI ROSSI : “GRAZIE MILLE. E’ STATO UN VIAGGIO PAZZESCO QUESTA INTERVISTA.

ANNA NATALE

 

 

PINKIE: CI TENGO A RINGRAZIARE DAL CUORE, ANNA NATALE, IN ARTE ANNA DAI TACCHI ROSSI, per essersi messa in gioco, ed aver accettato di condividere se stessa in questo posto magico.

 

 

piera chiello pinkie per le donne

Sarò felice se vorrai contribuire con un tuo commento, o con un suggerimento ad arricchire questo blog. Questo mi aiuterà a migliorare i miei articoli e sarò felice se vorrai farlo. Questo è il mondo delle donne coraggiose che si mettono in discussione, si uniscono e vincono!!

Chi Sono